logo1isfol

Istituto

L’Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori (Isfol) è un ente pubblico di ricerca.

Svolge e promuove attività di studio, ricerca, sperimentazione, documentazione, valutazione, informazione, consulenza e assistenza tecnica per lo sviluppo della formazione professionale, delle politiche sociali e del lavoro.   Contribuisce al miglioramento delle risorse umane, alla crescita dell’occupazione, all’inclusione sociale e allo sviluppo sociale.   Opera in collaborazione con:

L’attuale Statuto dell’Isfol (decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 19 marzo 2003, pubblicato in G.U. n.139 del 18 giugno 2003) amplia le competenze dell’istituto nel campo delle politiche formative e le stabilisce anche per le politiche del lavoro e per quelle sociali.

L’Isfol opera per l’attuazione di una parte rilevante dei Programmi operativi nazionali a titolarità del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali cofinanziati dalla Programmazione 2000-2006 dei fondi strutturali.

L’Isfol è anche:

  • Struttura nazionale di supporto per l’Iniziativa Equal 
  • Agenzia nazionale del Programma comunitario Leonardo da Vinci
  • Centro nazionale Europass
  • Coordinatore della rete nazionale ReferNet
  • Coordinatore della rete nazionale TTnet per docenti e formatori
  • Supporto tecnico alle amministrazioni centrali, regionali e locali
  • Reference Point per la qualità 
  • Centro nazionale risorse per l’orientamento - Benevento

 

La storia   L’Isfol nasce per accompagnare la prima fase di decentramento regionale delle competenze in materia di formazione professionale, codificata nella legge n. 845 del dicembre 1978. L’Isfol è stato istituito con decreto del Presidente della Repubblica n. 478 del 30 giugno 1973, pubblicato in G.U. n. 211 del 16/8/1973. Dal 1979  fa parte degli enti di notevole rilievo (decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, pubblicato in G.U. n. 334  del 7/12/1979) e dal 1999 viene incluso negli enti di ricerca (decreto legislativo n. 419 del 29/10/1999, pubblicato in G.U. n. 268 del 15/11/1999).

Organizzazione

Le sedi
Le convenzioni
Indietro