Vai direttamente:home page, accessibilità del sito, ricerca, contenuto della pagina., mappa del sito, torna al inizio pagina, intranet, istituto, Urp, Ufficio Stampa, Bandi, Newsletter, Rassegna Stampa, Forum, Focus, In calendario, Percorsi per la conoscenza, Percorsi per la piena occupazione, Percorsi per la coesione sociale, RSS, Note Legali, Credits, Contatti, Banche Dati, Documentazione, Normativa, Glossario, Link
ISFOL - Istituto per lo Sviluppo della Formazione Professionale dei lavoratori   Istituto | Urp | Ufficio Stampa | Bandi
isfol canali Newsletter | Rassegna stampa | Forum
Banche Dati Documentazione Normativa Glossario Link
posizione sei in: Home page » Notizie » Dettaglio
 
 
 

Solidarietà fa rima con crescita


22 Giugno 2012 - SEMINARIO ISFOL SULL'INSERIMENTO SOCIO-LAVORATIVO DEI GIOVANI CON DISAGIO PSICHICO

"Ci muoviamo dentro la crisi, lo scenario che ci troviamo ad affrontare è quello dell'aumento del tasso di disoccupazione, in questo contesto crescono le difficoltà d'inserimento per i giovani con disturbi psichici” ha detto Mario Gatti, direttore del dipartimento Mercato del lavoro e politiche sociali dell'Isfol, aprendo ieri a Roma, nella sede dell'Istituto, il seminario di studio “Accogliere per prevenire il disagio psichico dei giovani: modelli e pratiche d'inclusione socio-lavorativa”. Gatti ha aggiunto che “le politiche volte a superare tutto ciò sono più importanti che mai e che l'utilizzo dei fondi europei può dimostrarsi fondamentale”.

 

Secondo il vice ministro della Pubblica Istruzione, Marco Rossi Doria “contrastare l'esclusione sociale non è solo un fatto di solidarietà, ma vuol dire anche crescita del Paese” in fondo “migliorare la vita del singolo individuo permette ad esso di sentirsi più libero, responsabile ed inserito nella società”. Per fare ciò, ha proseguito Rossi Doria “l'attuale Governo sta mettendo a disposizione delle risorse, malgrado le attuali difficoltà derivate dalla crisi” ed ha concluso dicendo che “resta comunque fondamentale il controllo sul denaro speso, il quale deve sempre portare a un risultato”.

Occorre intervenire precocemente nei contesti dove vivono i giovani, considerando per prima la persona per poi includere la famiglia, la scuola e il territorio” ha affermato Emanuela Rampelli, del Dipartimento Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

E' la prevenzione che fa la differenza perché serve non solo a risolvere il problema, ma crea futuro per i giovani con disagio” ha detto Amedeo Spagnolo dell'Isfol responsabile del programma Prop. P (Programma per il sostegno e lo sviluppo dei percorsi integrati di inserimento socio-lavorativo dei soggetti con disturbo psichico). Daniela Pavoncello dell'Isfol, ha invece messo in evidenza quanto sia importante “non stigmatizzare certe situazioni, ma al contrario affrontarle per superarle, evitando così, che il disagio diventi una patologia sociale”.

 

Per saperne di più:

Indagine isfol sull'inserimento lavorativo in azienda di persone con disagio psichico

Immigrazione, turismo accessibile, giovani: tre ricerche per raccontare una società in evoluzione

Inclusione ed integrazione

 

 







 
 
 
Apre il sito Unione europea in una nuova finestra Apre il sito Ministero del Lavoro in una nuova finestra Apre il sito Ministero dell'Istruzione in una nuova finestra
 
Apre il sito Europass in una nuova finestra Apre il sito CEDEFOP in una nuova finestra Apre il sito Programma Leonardo Da Vinci in una nuova finestra Apre il sito TTNet in una nuova finestra Apre il sito Orientaonline in una nuova finestra Apre il sito eFormazione continua in una nuova finestra Apre il sito Professioni, Occupazione e Fabbisogni  in una nuova finestra Apre il sito Ifolamb in una nuova finestra Apre il sito Euroguidance Italy in una nuova finestra Apre il sito Rapporto Orientamento in una nuova finestra Apre il sito TRANSNAZIONALITA' in una nuova finestra Apre il sito Ecvet-Moto in una nuova finestra Apre il sito Reference Point in una nuova finestra Apre il sito Indagine Piaac in una nuova finestra Apre il sito Progetto CE-Ageing  in una nuova finestra