Vai direttamente:home page, accessibilità del sito, ricerca, contenuto della pagina., mappa del sito, torna al inizio pagina, intranet, istituto, Urp, Ufficio Stampa, Bandi, Newsletter, Rassegna Stampa, Forum, Focus, In calendario, Percorsi per la conoscenza, Percorsi per la piena occupazione, Percorsi per la coesione sociale, RSS, Note Legali, Credits, Contatti, Banche Dati, Documentazione, Normativa, Glossario, Link
ISFOL - Istituto per lo Sviluppo della Formazione Professionale dei lavoratori   Istituto | Urp | Ufficio Stampa | Bandi
isfol canali Newsletter | Rassegna stampa | Forum
Banche Dati Documentazione Normativa Glossario Link
 

Procedura comparativa

Procedura comparativa per il conferimento di incarichi di collaborazione a esperti presso l’Isfol 

 

In applicazione dell’art. 7, comma 6-bis, del decreto legislativo n. 165/2001, così come sostituito dall’art. 32 del decreto legge 4 luglio 2006 n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248, si descrive di seguito la procedura comparativa applicata dall’Isfol per il conferimento di incarichi di collaborazione a esperti.

 

1. Premessa
L’Isfol svolge attività di ricerca nel campo del lavoro, della formazione e delle politiche sociali, elabora modelli e metodologie e realizza strumenti per l’innovazione dei sistemi, offre consulenza e assistenza tecnica alla Commissione Europea, ai Ministeri, alle Regioni, alle Province e alle Parti sociali.
Organizza inoltre un’ampia attività di diffusione e valorizzazione dei risultati delle ricerche e delle sperimentazioni finalizzate a promuovere la qualità dei sistemi.
Nell’ambito delle finalità e dei compiti previsti nello Statuto dell’Ente, all’Istituto vengono affidate responsabilità di elaborazione e realizzazione di progetti di durata pluriennale o annuale che implicano il ricorso a figure professionali non presenti nella dotazione organica.

 

 2. Albo dei candidati a incarichi di collaborazione: modalità di iscrizione

L’Isfol attiva un Albo di candidati disponibili per eventuali collaborazioni e consulenze, mediante avviso pubblicato sul sito www.isfol.it. È possibile chiedere l’iscrizione all’Albo compilando il modulo on-line presente nell’apposita sezione del portale www.isfol.it. e inviando domanda su apposito modello scaricabile dal sito stesso, corredata di curriculum vitae (formato europeo) firmato, alla sede dell’Istituto, 00161 Roma via G.B.Morgagni, 33.

 

 3. Ordinamento dell’Albo

L’Albo è aperto a esperti di particolare e comprovata specializzazione universitaria con specifica esperienza professionale, almeno quinquennale, nelle aree tematiche dell’Istituto.
L’Albo avrà durata dall’anno 2007 a tutto il 2013 e sarà possibile chiedere l’iscrizione allo stesso durante tutto il periodo indicato. Semestralmente, la Commissione permanente di valutazione e comparazione di cui al seguente punto 6, si riunirà per determinare l’idoneità, sulla base dei criteri predefiniti, dei profili derivanti dalle domande presentate che siano pervenute entro le ore 17,00 del giorno antecedente la data di convocazione della Commissione stessa, di cui sarà dato avviso sul sito con almeno dieci giorni di anticipo. La verifica dei requisiti è effettuata sulla base delle dichiarazioni rilasciate dai candidati ai sensi di quanto previsto agli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.
Sarà possibile, limitatamente alla scheda personale, accedere all’Albo in qualunque momento al fine di aggiornarne il contenuto.
Sarà cura dell’Isfol pubblicare periodicamente, e almeno una volta nell’anno, un Avviso relativo all’Albo, con il richiamo alle norme di cui al presente disciplinare. La pubblicazione del predetto avviso avverrà sul sito web dell’Istituto: www.isfol.it.
L’Albo, ordinato nei modi di cui al presente disciplinare, entra in vigore dalla data di sua prima pubblicazione sul sito web dell’Isfol.
L’iscrizione all’Albo non dà titolo in alcun modo a pretese o diritti di reclutamento presso l’Isfol.

 

4. Definizione dei fabbisogni

Periodicamente, l’Isfol definisce il proprio fabbisogno di collaborazioni esterne in relazione alle attività e ai progetti previsti dai piani approvati sulla base delle richieste di risorse aggiuntive che il Responsabile di Area/Progetto/Ufficio dell’Isfol nel quale si sia rilevata una necessità, trasmette al Direttore Generale precisando i termini e la tipologia contrattuale attraverso la quale intende attivare la collaborazione.

 

5. Individuazione dei candidati

Della definizione dei fabbisogni così determinata l’Isfol dà pubblicità sul proprio sito, preventivamente alla riunione della Commissione di cui al successivo punto 6;.

 

6. Commissione permanente di valutazione e comparazione

Per la valutazione comparativa dei candidati sarà istituita, con apposita Determinazione del Direttore Generale, una Commissione permanente di valutazione e comparazione costituita da cinque membri scelti fra i Responsabili d’Area, dei Progetti ed Uffici di Istituto, a cui si aggiunge, di volta in volta ed ove non sia già in essa presente, il responsabile di Area/Progetto/Ufficio che ha rilevato la necessità di attivare l’incarico/gli incarichi di collaborazione.
Ciascuna seduta della Commissione è presieduta dal componente con qualifica ed anzianità di servizio nella qualifica più elevati.
Detta Commissione verrà rinnovata, secondo un criterio di rotazione fra gli stessi Responsabili, con cadenza almeno semestrale.
Essa si riunisce, all’occorrenza, per convocazione del Direttore Generale ed è validamente insediata quando è composta da almeno tre membri, compreso colui il quale ha manifestato la richiesta di risorse aggiuntive, cui spetterà di proporre una lista di almeno tre nominativi individuati all’interno dell’Albo, rispondenti alle caratteristiche professionali richieste, nel rispetto di un principio di circolarità e di pari opportunità, da sottoporre a procedura comparativa.
La Commissione di valutazione e comparazione procede all’esame dei curricula e eventualmente anche alla valutazione diretta attraverso un colloquio ai candidati proposti, predispone quindi una graduatoria ai fini della Determinazione del Direttore Generale.
La comparazione è effettuata ad insindacabile giudizio espresso a maggioranza dei componenti della Commissione: in caso di parità il voto del Presidente vale doppio.

La valutazione è effettuata dalla Commissione sulla base dei profili formativi e di specializzazione dei candidati e delle esperienze di lavoro e professionali da questi maturate, con stretto riferimento ai contenuti e alle caratteristiche di esecuzione del progetto o delle attività che formano l’oggetto dell’incarico da conferire.

 

 7. Pubblicazione degli esiti della Procedura

Al termine della valutazione per Procedura Comparativa, saranno pubblicati, sul sito web dell’Istituto e in apposita bacheca, i nominativi degli esperti selezionati i quali riceveranno anche comunicazione personale.

 

 8. Conferimento dell’incarico di collaborazione ai soggetti selezionati

Gli incarichi di collaborazione saranno conferiti dal Direttore Generale tenuto conto della motivazione del fabbisogno prospettata dal Responsabile di Area/Progetto proponente e dei risultati della valutazione comparativa effettuata dalla Commissione.

 

9. Deroghe

Sono ammesse deroghe solo ed esclusivamente nei seguenti casi: 

 

 

  • incarico a relatori in occasione di seminari, workshop, in tale caso l’incarico può essere conferito senza eseguire la procedura di comparazione a soggetti di riconosciuta e indiscutibile autorevolezza (docenti universitari, esperti di chiara fama), anche non iscritti all’Albo; l’avviso di conferimento dell’incarico deve essere comunque pubblicato sul sito web con le specifica annotazione di incarico conferito in deroga alle procedure di comparazione;

     

     10. Requisiti generali per l’iscrizione all’Albo

     

    • Possesso della cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea; i cittadini degli Stati membri dell’U.E. devono dichiarare di avere adeguata conoscenza della lingua italiana;

    • possesso dei diritti civili e politici; per i cittadini della U.E. non appartenenti alla Repubblica Italiana tale dichiarazione è sostituita dalle corrispondenti dichiarazioni in relazione all’ordinamento dello Stato di appartenenza;

    • non aver reso false dichiarazioni in merito a requisiti ed a condizioni rilevanti ai fini del conferimento di incarichi;

    • non avere commesso grave negligenza o malafede nell’esecuzione delle prestazioni affidate da pubbliche amministrazioni o enti pubblici; 
    • non aver riportato condanne passate in giudicato, anche con sentenza in applicazione di pena su richiesta ai sensi dell’articolo 444 del C.P.P., ne di avere procedimenti pendenti, che impediscono la costituzione di rapporti con la pubblica amministrazione.  

     


     

    NOTA BENE

    I candidati che siano in possesso di una laurea diversa dalla magistrale (vecchio ordinamento) o specialistica (nuovo ordinamento) dovranno disporre di specializzazioni post-lauream della durata di almeno un anno 


    Possono candidarsi nella sezione dell’albo
    “altri esperti” soggetti non laureati purché iscritti ad albi o ordini professionali o che esercitino professioni specialistiche assimilabili (es. traduttori/interpreti, informatici) 


    L’esperienza professionale deve essere esposta con data di inizio e fine di ogni attività e coprire un arco temporale di 5 anni 





  •  
     
    Apre il sito Unione europea in una nuova finestra Apre il sito Ministero del Lavoro in una nuova finestra Apre il sito Ministero dell'Istruzione in una nuova finestra
     
    Apre il sito Europass in una nuova finestra Apre il sito CEDEFOP in una nuova finestra Apre il sito Programma Leonardo Da Vinci in una nuova finestra Apre il sito TTNet in una nuova finestra Apre il sito Orientaonline in una nuova finestra Apre il sito eFormazione continua in una nuova finestra Apre il sito Professioni, Occupazione e Fabbisogni  in una nuova finestra Apre il sito Ifolamb in una nuova finestra Apre il sito Euroguidance Italy in una nuova finestra Apre il sito Rapporto Orientamento in una nuova finestra Apre il sito TRANSNAZIONALITA' in una nuova finestra Apre il sito Ecvet-Moto in una nuova finestra Apre il sito Reference Point in una nuova finestra Apre il sito Indagine Piaac in una nuova finestra Apre il sito Progetto CE-Ageing  in una nuova finestra